Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati
Mt 5,4
RIFLESSIONE
VANGELO
Ap 7,2-4.9-14; Sal 23; 1Gv 3,1-3; Mt 5,1-12
Mt 5, 1-12 Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti, perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».
1/11 LUN TUTTI I SANTI [P]
Iniziamo il mese con questa bella festa, nella quale ci sentiamo uniti a tutti quelli che credono e hanno creduto in Gesù. Ci sono i fedeli che godono già la visione di Dio in cielo: ad essi noi guardiamo con fiducia e gioia, perché ci stanno aspettando! Abbiamo conosciuto tutti, noi e loro, le lacrime: abbiamo pianto per il nostro peccato o per quello del mondo, che ci ha fatti soffrire e morire. Ma godiamo già della promessa che risuona oggi: saranno consolati!