Sei tu il re dei Giudei?
Gv 18,33
RIFLESSIONE
VANGELO
Dn 7,13-14; Sal 92; Ap 1,5-8; Gv 18,33-37
Gv 18, 33-37 Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, Pilato disse a Gesù: «Sei tu il re dei Giudei?». Gesù rispose: «Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?». Pilato disse: «Sono forse io Giudeo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me. Che cosa hai fatto?». Rispose Gesù: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù». Allora Pilato gli disse: «Dunque tu sei re?». Rispose Gesù: «Tu lo dici: io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per dare testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce».
21/11 DOM XXXIV° T.O. N.S. GESU’ CRISTO, RE dell’UNIVERSO Anno B [P]
Pilato non sapeva cosa significasse “Re dei Giudei”. Per questo tu, Gesù, attendi a rispondere e tenti di aiutare il tuo giudice a capire. Io invece so cosa significa, e perciò ti dico: Tu sei re anche per me; io ubbidisco a te, e così, pur vivendo in questo mondo, non sono di questo mondo. Accoglimi nel tuo regno, come hai accolto il malfattore crocifisso con te.