Un servo non è più grande del suo padrone
Gv 15,20
RIFLESSIONE
VANGELO
At 16,1-10; Sal 99; Gv 15,18-21
Gv 15, 18-21 Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia. Ricordatevi della parola che io vi ho detto: "Un servo non è più grande del suo padrone". Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato».
21/5 SAB V° T.P. [I]
Gesù, tu ci ricordi questa ovvia verità per prepararci. L’inimicizia, che il mondo nutre per te, si abbatterà anche su di noi, dal momento che siamo tuoi. Non ci aspettiamo, quindi, applausi. Continueremo la nostra fedeltà a te, senza lasciarci disorientare dal male che ci circonda e ci vorrebbe zittire.