Stavano sempre nel tempio lodando Dio
Lc 24,53
RIFLESSIONE
VANGELO
At 1,1-11; Sal 46; Eb 9,24-28; 10,19-23; Lc 24,46-53
Lc 24, 46-53 Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall'alto». Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. Ed essi si prostrarono davanti a lui; poi tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio.
29/5 DOM ASCENSIONE del SIGNORE Anno C [P]
Gli apostoli hanno visto Gesù scomparire nella nube: prima li aveva incoraggiati a non aver paura del mondo, anzi! A tutto il mondo dovranno portare il suo nome. Non sono ancora pronti, se ne rendono conto essi stessi. E allora eccoli, non a scuola, ma nel luogo della preghiera. E qui, checché ne dicano tutti, lodano il Signore e lo benedicono. Questa è la loro preparazione!