Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste
Mt 5,48
RIFLESSIONE
VANGELO
1Re 21,17-29; Sal 50; Mt 5,43-48
Mt 5, 43-48 Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: "Amerai il tuo prossimo" e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».
14/6 MAR XI° T.O. [III]
Due giorni fa abbiamo contemplato il nostro Dio Uno e Trino, Dio che è amore. Ci rimarrà sempre viva nel cuore e nella mente la vera immagine del vero Dio: anche la nostra vita sarà aiutata a perfezionarsi, cioè a modellarsi sul suo amore, amore perfetto, perché divino, non condizionato nemmeno dalla nostra ingratitudine.